Monofocali

Morbide idrofile
Con percentuale dì acqua variabile.
Richiedono sostituzioni frequenti, a seconda dell'idrofilia e dello spessore, da giornaliere fino al massimo di un anno. Sono consigliabili ai giovani e agli sportivi per la particolare stabilità.





Gas permeabili o semirigide
Il particolare materiale "poroso" consente il passaggio di ossigeno per nutrire la cornea. Si va da una bassa permeabilità dk 7 ad una altissima permeabilità dk 160. Sono anche disponibili materiali ad alta bagnabilità e compatibilità come le lenti gas-permeabili in silicone idrogel. Di norma sono le lenti a contatto che consentono di ottenere il miglior risultato visivo. Sono quanto di meglio ci sia, per occhi sensibili e per chi ne fa un uso prolungato nella giornata.

Rigide
Ormai di uso limitato.


Ibride
Janus, una lac morbida nella parte periferica e semirigida al centro. Questa lente si utilizza quando, con le altre lenti a contatto non si ottengono sufficiente stabilità e confort, nei casi di cheratocono e di altre irregolarità corneali.


Cosmetiche
Sono lenti colorate con le quali potete cambiare il colore degli occhi quando volete, correggendo anche la vostra ametropia, se necessario. Ce ne sono anche di adatte a migliorare l'aspetto estetico in persone affette da varie patologie oculari.

Geometrie
Moltissime sono le forme delle Lenti a Contatto, in funzione della conformazione corneale e delle necessità di correzione e di centratura.
Alta definizione
La geometria asferica viene utilizzata anche nelle lenti a contatto ad alta definizione per migliorare l'acuità visiva. Con le comuni lenti a contatto sferiche si ha il fenomeno dell'aberrazione che, in condizione di scarsa illuminazione o di sera, causa una leggera diminuzione della qualità dell'immagine